mercoledì 27 marzo 2024

Ti seguii per le rotte di Marcello Buttazzo

 (...) Queste poesie di Marcello spostano ancora più oltre la sua scommessa con la vita, con l’amore, con il senso lirico dell’esistenza. È vero che la Musa, onnipresente nel mondo esistenziale, umano, affettivo dell’autore, porta le vele alla piccola barca del poeta e i remi, i suoi versi possono affidarsi al vento per solcare il mare in tutte le stagioni dell’anno e della vita. L’amore, come un Matisse, danza azzurro col corpo - ricordo della Donna, di una donna, delle donne. (...)

Roberto Dall’Olio

(…) Non v’è dubbio che il Nostro sia attento al mondo d’intorno, soprattutto a quel che accade agli uomini e alle donne che i margini di quel mondo (per un motivo qualunque) frequentano (o, comunque, gli è dato di vivere), dotato com’è d’una (ormai) rara sensibilità: quella che fa soffrire dell’altrui dolore e gioire della bellezza ovunque sia rinvenibile. (…)

Vito Antonio Conte




domenica 24 marzo 2024

Marco Antonio Campos, COSÌ IN LÀ, COSÌ LONTANO (Tan allá, tan lejos)

 Ciò che più commuove e trova più immediata rispondenza nei testi di Marco Antonio Campos è il sensibilissimo aderire di tutta intera la sua vigile interiorità di uomo e di poeta ai richiami palesi e segreti, remoti e presenti della sua terra. Il senso del paese, presente in tutta la sua opera, gli ispira anche in questa silloge completamente inedita, alcuni versi bellissimi che rivelano tutto il suo duro amore-odio per l’illimitata Città del Messico, con la sua miseria e caos, coi suoi tram sobbalzanti, coi suoi alberi rinsecchiti, con la sua fuliggine, il suo sudiciume, il viavai frettoloso della gente senz’anima, ma anche con le sue placide strade, con i suoi cinema di Reforma e dell’Alameda, col profilo montagnoso dei suoi vulcani, con le sue piramidi e le sue piazze come firmamenti (Emilio Coco)


Collana Altri Incontri a cura di Laura Garavaglia per I Quaderni del Bardo Edizioni di Stefano Donno

In copertina: particolare del murales nel Municipio di Aguascalientes, Messico


INFO LINK 


sabato 23 marzo 2024

PROGRAMMA X DI GIORGIO VITA. A cura del Dott. Mirco Turco (collana Universo del Mistero a cura di Mario Contino)

 Ho scritto questo libro perché sento il dovere di condividere la mia esperienza e mettere in guardia gli altri. Sono stato trascinato in un mondo oscuro e pericoloso, dove l'occultismo e l'alta finanza si intrecciano per manipolare e sfruttare le persone vulnerabili. Ho pagato un prezzo alto, sia fisicamente che mentalmente, e non voglio che altri facciano la stessa fine. Questo libro, che consegno ai lettori e alla scienza, è la mia testimonianza, un monito per chiunque possa trovarsi a vivere quello che ho vissuto. Spero che la mia storia possa essere d'aiuto a qualcuno" (Giorgio Vita)


Con la prefazione di Antonia Depalma

A cura del Dr. Mirco Turco 
(Psicologo, Criminologo, Direttore Scientifico del Forensics Group e Criminal Meet, Direttore Editoriale di Obscura)
E con la consulenza della Dr.ssa Alessandra Abatelillo 
(Avvocato, Criminologa, Grafologa Socio del Forensics Group e membro di Criminal Meet)
Dr.ssa Federica Perrucci 
(Esperta in Analisi Comportamentale e membro di Criminal Meet)

lunedì 4 marzo 2024

STREET ART - Vandali o Artisti? di Donato Di Poce

 Donato Di Poce con questo suo nuovo lavoro, fornisce una visione più ampia e completa del concetto di Street Art che non è solo Murales. Per suo statuto genetico è fatta di ulteriori esperienze visive e creative, che per i più sembreranno marginali e invisibili, ma che in realtà, completano la visione dell’Arte di Strada, spesso irregolare, invisibile, ma che quando ci viene rivelata acquista grande interesse e valori simbolici ed estetici. Molte delle foto inserite in questo volume dimostrano con chiarezza esemplare, come spesso delle ombre sui muri, o dei riflessi sui vetri delle città, o delle macchie d’acqua o olio per terra, o tracce di manifesti strappati dalle intemperie o dall’uomo, formino delle vere e proprie icone espressive di grande impatto emozionale e simbolico.


Donato Di Poce, ama definirsi autoironicamente, “un ex poeta che gioca a scacchi per spaventare i critici”. Nato a Sora - FR - nel 1958, residente dal 1982 a Milano. Poeta, Critico d’Arte, Scrittore di Poesismi, Fotografo, Studioso del Rinascimento e dell’Architettura Contemporanea. Artista poliedrico, innovativo ed ironico, dotato di grande umanità, e CreAttività. Ha al suo attivo oltre 45 libri pubblicati (tradotti anche in Inglese, Arabo, Rumeno, Esperanto e Spagnolo), 20 ebook e 40 libri d’arte Pulcinoelefante. Dal 1998 è teorico, promotore e collezionista di Taccuini d’Artista. Ha realizzato ©L’Archivio Internazionale di TACCUINI D’ARTISTA e Poetry Box di Donato Di Poce, progetto espositivo itinerante.



OTRANTO, IL PALINDROMO DEL TEMPO: a proposito di Singlossìa e di Sator di Francesco Pasca

I luoghi hanno parole che custodiscono il senso profondo, ancestrale, che stringono l’enigma e attendono il suo disvelamento per poi poterlo...